Le terre della Bavona

Dirupi altissimi e frane colossali sono le caratteristiche dominanti della Val Bavona, che si apre a nord-ovest tra Bignasco e Cavergno come un profondo solco nella catena alpina. Una valle in cui i segni indelebili dell'ultima glaciazione sono ben evidenti.

Un luogo aspro ma allo stesso tempo pieno di fascino per il visitatore odierno, dove l'uomo in tempi antichi si Ŕ insediato e ha costruito dei nuclei che sono riusciti ad addolcire un ambiente altrimenti inospitale e selvaggio.

In prossimitÓ del fondovalle, le frane susseguitesi negli anni hanno formato dei cumuli di pietre talvolta alti come case. Nel fondovalle le frane, ostruendo il corso del fiume, hanno reso il 70% del terreno improduttivo.

Una popolazione stabile resistette in Bavona fin verso il 1500. In seguito le catastrofi naturali e le dure condizioni di vita causarono l'esodo della gente verso Cavergno e Bignasco, traformando la Valle in un retroterra da occupare solo durante la bella stagione.

Info

Infopoint Val Bavona, c/o Casa Begnudini,
6690 San Carlo, Tel.+41 (0)91 754 25 50 Tel.+41 (0)91 755 11 92

Link utili

Trova il segreto

Arrivati a Bignasco seguire il sentiero segnalato sulla sponda destra del fiume che vi porterÓ in Val Bavona.

Coordinate: 46.34113N, 8.608081E

Lascia un commento

Inserire il no. 826

Commenti

Davide

La Bavona Ŕ il mio paradiso! Speriamo rimanga segreto...

10-08-24 10:31:28

Giuseppe

Impressionante la foto della casetta sotto la roccia. ╚ quasi da non credere... Verremmo presto a scoprire i segreti!

10-08-02 10:31:02